Fondazione Golinelli ha progettato e ha realizzato dal 2005 al 2014 Scienza in Piazza, il format capace di trasformare città, comuni, aree urbane, in un science centre temporaneo. Lo scopo del progetto era quello di avvicinare cittadini di ogni età ed estrazione culturale, studenti e insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado, alla scienza, all’arte e alla cultura, coinvolgendoli in prima persona con attività di laboratorio, mostre ed exhibit interattivi, incontri e dibattiti.

La prima edizione di Scienza in piazza si è svolta nel 2005. Con 9 edizioni nei primi dieci anni, la manifestazione ha coinvolto quasi 500.000 visitatori. A partire dal 2009 la manifestazione ha affrontato ogni anno una tematica diversa, il filo conduttore di tutti gli eventi. Nel 2014 la manifestazione ha proposto una vera e propria Food Immersion, anticipando nei 17 giorni dedicati a scienza e cultura nella città di Bologna i temi di EXPO 2015.

A seguito dell’apertura di Opificio Golinelli - la cittadella per la conoscenza e la cultura inaugurata a Bologna nell’ottobre 2015  dove si svolgono oggi tutte le attività sia permanenti che temporanee della Fondazione Golinelli – si è deciso di sospendere l’organizzazione di Scienza in Piazza (nel suo format originario) per il 2016. L’obiettivo di Scienza in Piazza era quello di offrire un science center temporaneo là dove questo non esisteva. L’apertura di Opificio Golinelli va in questa direzione.
Oggi, con i suoi spazi di 9000 mq, Opificio Golinelli accoglie tutto l’anno studenti e insegnanti di scuole di ogni ordine e grado, bambini e famiglie, cittadini di ogni età, con proposte diversificate di formazione e didattica informale, attività di laboratorio, dibattiti, mostre, progetti di divulgazione.

Per informazioni su tutte le attività: www.fondazionegolinelli.it;